News

Notizie interessanti dal mondo immobiliare

Vendita da privato: gli errori da non fare

Vendita da privato

Perchè vendere senza agenzia non è una buona idea?

Nell’attuale situazione del mercato immobiliare dove si percepiscono in maniera sempre più forte le crescenti difficoltà di rapportarsi ad un sistema di vendita equo e lineare, l’accurata scelta di un professionista che lavori assistendo il suo cliente in totale trasparenza e affidabilità offrendo un reale servizio di valore in tutte le fasi del processo di compravendita, risulta essere ad oggi una esigenza primaria per ogni proprietario che desideri veder soddisfare le proprie aspettative.

Fra le primarie e principali competenze di un agente immobiliare professionista si trova la conoscenza e capacità di posizionare l’immobile nella giusta fascia di prezzo reale imposta da regole che seppur non modificabili debbono essere conosciute e valutate nelle possibili conseguenze di scelte che se dettate dal “desiderio” talvolta possono avere difficili riscontri pratici.

Un’errata valutazione con la determinazione di prezzi superiori ai valori di mercato, seppur attraenti per i proprietari, è fattore che pregiudica il buon esito di una vendita, ritardandone i tempi e obbligando ad adeguamenti di prezzo successivi che potrebbero compromettere l’immagine dell’immobile stesso. In egual misura talvolta anche valutazioni più basse oltre a non soddisfare le aspettative dei proprietari hanno effetti negativi sull’andamento del mercato immobiliare nella sua globalità; affidarsi a professionisti che fanno una stima del vostro immobile con competenza e in modo totalmente oggettivo è comunque la corretta scelta che permette ai proprietari di rapportarsi a una vendita onesta.

A differenza della vendita da privato, un adeguato e giusto compenso in un rapporto contrattualizzato garantisce responsabilità dell’effettiva erogazione e qualità dei servizi offerti e assicura il massimo coinvolgimento e la massima collaborazione con altri colleghi professionisti pronti ad offrire un maggior supporto alla vendita. Fondamentale risulta escludere il rischio di affidarsi a persone poco credibili che dimostrano uno scarso coinvolgimento nella vendita offrendo servizi di minor qualità.

Vendita da privato: gli errori più frequenti

Quali sono gli errori di chi vende da privato?

1. Posizionamento dell’immobile ad un prezzo superiore per garantire un margine di trattabilità. 

Forse è l’errore più comune e porta ai seguenti risultati:

  • continuo abbassamento del prezzo per portarlo alla fine a quello di mercato
  • allungamento dei tempi di vendita
  • diminuzione del guadagno
  • rispetto alla concorrenza viene sminuito
  • perdita di una fetta di potenziali acquirenti
  • gli acquirenti vedendo una variazione continua del prezzo si sentono autorizzati a offrire molto meno

2. Confondere il valore di perizia con una valutazione di mercato.

La perizia è un’analisi tecnica che non prende in considerazione le variabili economiche, invece la valutazione di mercato è un’analisi commerciale che pone in relazione i prezzi delle case simili vendute in quella zona.

  • Presentare l’immobile in modo non adeguato riducendo la possibilità di valorizzarlo agli occhi di possibili acquirenti.
  • Aprire la porta della propria abitazione a perditempo che non hanno come primario interesse l’acquisto della casa, ma guardano semplicemente cosa c’è in giro o hanno addirittura secondi fini e non poter profilare finanziariamente chi interessato.
  • Trascurare gli aspetti legali.
  • Marketing limitato.

Oggi, se si vuole vendere casa al miglior prezzo possibile, bisogna padroneggiare tecniche di marketing moderno e con strumenti che solo i professionisti del settore possono avere e che permettono di dare il massimo della visibilità all’immobile tramite implementazione degli strumenti pubblicitari.

3. Scegliere l’agente immobiliare inadeguato; non basta scattare un pò di foto e mettere un paio di annunci, scegli chi ti propone metodi innovativi e diversi fatti apposta per valorizzare il tuo immobile.

Con la firma di un incarico scritto si ha la garanzia dell’impegno del professionista, evitandosi di vendere da privato.

4. Confondere un semplice interessamento con una vera e propria trattativa composta da offerte scritte, firme, assegni di caparra e acquirenti profilati dal punto di vista finanziario.

A supporto di garanzia di quanto detto sopra, riteniamo che la norma UNI 40:2018 sia stata appositamente strutturata per le agenzie che vogliono lavorare con professionalità.

In sostanza questa norma regolamenta la professione dell’agente immobiliare, dividendo l’operazione “vendita di un immobile” in 4 fasi.

  1. Valutazione professionale: Valutazione immobiliare professionale scritta con individuazione del congruo valore di mercato e controllo documentale completo
  2. Incarico in esclusiva e condivisione: Incarico di vendita scritto in esclusiva completo dei documenti acquisiti in fase di valutazione e che sarà condiviso con altri colleghi.
  3. Collaborazione garantita: Collaborazione garantita tra agenti immobiliari che operano seguendo lo stesso modello professionale di riferimento.
  4. Proposta di acquisto / Preliminare di vendita: Proposta irrevocabile di acquisto scritta e completa di tutte le informazioni senza condizioni sospensive relative all’aspetto documentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *